Risorse

Sull’impiego di CRISPR e delle altre tecniche di editing per il miglioramento genetico vegetale, e su come bisognerebbe regolamentare le piante così modificate, si sono espressi tra gli altri:

  • la Società italiana di genetica agraria e la Società italiana di biologia vegetale (link)
  • l’Associazione Luca Coscioni (link)
  • il Dipartimento di scienze bio-agroalimentari del CNR (link)
  • il Joint Research Centre della Commissione europea (link)
  • L’Ufficio federale tedesco per la sicurezza alimentare e la tutela dei consumatori (link)

Per un’analisi bioetica a tutto campo si consiglia la lettura del rapporto del Nuffield Council on Bioethics (link)

Opportunità e rischi degli interventi sul genoma umano sono discussi nei seguenti documenti:

  • le presentazioni del Summit internazionale sull’editing del genoma umano del 2015 (link)
  • il rapporto delle National Academies of Sciences and Medicine degli Stati Uniti sugli interventi sulla linea germinale umana (link)

L’utilizzo della tecnica dei drive genetici per ridurre le popolazioni di insetti nocivi o piante infestanti è stato analizzato dalle National Academies of Sciences and Medicine degli Stati Uniti (link).